Siena

Le tecnologie del futuro
Polo S. Niccolò, Via Roma 56 – presso Dipartimento di Ingegneria dell’informazione, 1° piano dalle 17.00 alle 20.00
A Ingegneria, ricerca e innovazione modellano quel che sarà il nostro domani. Sono previste visite libere nei laboratori di ricerca guidati dal QR Code indoor Navigator. Mappa: http://www.dii-online.it/.
Alle 
17.30, alle 18.30 e alle 19.30 nei laboratori ci saranno demo ed esperimenti. E’ gradita la prenotazione:
prenotazione
 

Laboratorio Elettronica: processi di realizzazione di prototipi di nasi elettronici specializzati per riconoscere sostanze nocive.


Laboratorio di Telecomunicazioni: tecniche per riconoscere contraffazioni di immagini con applicazioni in campo forense ed alimentare.

Laboratorio di Elettromagnetismo: processi di realizzazione di antenne smart.

Laboratorio di Metodi Decisionali: sperimentazione di modelli software che rendono più efficiente la gestione di sale operatorie e che possono minimizzare i consumi elettrici dell’utenza domestica.

Laboratorio di Informatica: animazione di programmi TV con la lingua italiana dei segni; architetture di calcolo parallelo a confronto sul calcolo del numero pi-greco; simulatore di guida per giochi utilizzato per la gestione di un’auto a propulsione ibrida, termica ed elettrica.

Laboratorio di Automatica: robot mobili per l’esplorazione di ambienti ostili; interazione tattile con oggetti virtuali; manipolatori robotici controllati con tecniche di computer vision.

I robot sociali: Care-O-bot, Iromec e Paro si presentano
Polo S. Niccolò, Via Roma 56  -  presso dipartimento 3° piano, stanza 306 - dalle 17.00 alle 20.00
Ecco i robot che aiutano le persone anziane a restare autonome e permettono ai bambini con disabilità di giocare con i coetanei.
Visita al laboratorio di Robotica e Tecnologie per l’apprendimento per vedere e interagire di persona con IROMEC e con la foca robotica PARO e per conoscere il progetto Care-o-bot. E’ gradita la prenotazione:
prenotazione i robot sociali

 

A caccia di antichi fotoni
Polo S. Niccolò, Via Roma 56 – dalle 17.00 alle 20.00
Al Dipartimento di Fisica la ricerca astronomica nell’era digitale.
L’Osservatorio Astronomico è un laboratorio dove gli studenti universitari (ma anche quelli delle scuole superiori coinvolti nelle attività di orientamento) imparano a conoscere il cielo e ad usare gli strumenti e le più moderne tecnologie per il controllo remoto delle osservazioni e per l’acquisizione e l’analisi di immagini astronomiche.
Tali competenze permettono poi di condurre piccole esperienze di  ricerca nel settore delle stelle variabili e dei pianeti extrasolari.
I visitatori visiteranno l’Osservatorio e potranno guardare al telescopio la Luna di giorno. E’ gradita la prenotazione:
Prenotazione A caccia di antichi fotoni

 

Laboratorio di archeologia
Polo S. Niccolò, Via Roma 56, Aula 356 3° piano - dalle 17.00 alle 20.00
Scienze e archeologia raccontano il nostro passato-presente. Laboratorio guidato alla più antica storia dell’uomo attraverso i fossili: scienze e informatica applicate all’analisi dei manufatti preistorici.

I bambini ai Fisiocritici
Accademia dei Fisiocritici, Piazza S.Gigli 2 – dalle 16.30 alle 19.00
Visita interattiva guidata al Museo di Storia Naturale con informazioni sulle principali tecniche di preparazione dei reperti museali e sulle origini di campioni e collezioni in esposizione. Su prenotazione: www.accademiafisiocritici.it/index.php/it/prenota

  • ore 16.30-17.45
    I Fossili della Sezione Geologica
    Le collezioni di fossili relative all’ambiente marino e a quello terrestre del periodo geologico pliocenico.
    L’ambiente marino era costituito da una grande varietà di animali quali squali, delfini, balene, invertebrati. L’ambiente terrestre, invece, da specie caratteristiche dell’attuale savana africana: prevalentemente ippopotami, rinoceronti, coccodrilli, elefanti, cavalli.
  • ore 17.45-19.00
    Gli Animali della Sezione Zoologica
    I vertebrati e il sorprendente mondo degli invertebrati. Inoltre, l
    a vasta collezione di uccelli testimonia i cambiamenti intervenuti nella composizione delle comunità animali della Toscana meridionale.

European Corner
Polo Mattioli, Via Mattioli 10 - dalle 17.00 alle 20.00
Integrazione, mobilità, globalizzazione: tutto ciò che c’è da sapere sull’Europa e le sue opportunità.

LAPS – Laboratorio Analisi Politiche e Sociali
Pensare l’Europa: un esperimento di opinione – Dr. Francesco Olmastroni
CRIE – Centro di eccellenza Jean Monnet
Sulle tracce dell’avventura europea: esplorare l’Unione Europea attraverso  le città, l’ambiente e le pari opportunità – Dr. Laura Grazi
LADEST – Laboratorio Dati Economici, Storici, Territoriali
Geografando – Dr. Michela Teobaldi e Dr. Claudio Calvino
Punti informativi EUROPE DIRECT e EURAXES
Per informazione e distribuzione di materiali su temi europei. 

E quindi uscimmo a riveder le stelle
Facoltà di Economia, Piazza S. Francesco 7 - dalle 17.00 alle 20.00
La ricerca alla Goodwin ai tempi della crisi: www.economia.unisi.it/shine2012/

Alla scoperta dei segreti della Terra
Polo Laterino, Via Laterina 8 - dalle 17.00 alle 20.00
Dai grandi fenomeni geologici (variazioni climatiche e caduta di meteoriti) agli atomi (forme, colori e microstrutture dei minerali): le rocce, un immenso laboratorio naturale per lo studio dell’universo. Info: http://www.dst.unisi.it/Avvisi/NotteRicercatori2012.htm

Le forme e i colori di minerali e gemme
Visita alle collezioni didattiche e museali.
Viaggio in Antartide
Visita al Museo nazionale dell’Antartide tra paesaggi glaciali, ambienti estremi e ricerca scientifica.
Mille, diecimila, centomila ingrandimenti
I segreti di alcuni materiali di uso comune ai laboratori di microscopia elettronica.
Il cratere di impatto Kamil
, ore 18.00
Tracce di una piccola catstrofe nel Sahara egiziano. Seminario a cura di Luigi Folco e Antonio Zeoli.

La linea della ricerca
Rettorato, Banchi di sotto 55 – orari partenze: alle 17.00 al Rettorato; alle 17.15 a Le Scotte; alle 17.50 a San Miniato
Con il Pollicino alla scoperta della ricerca. Per tutto il pomeriggio tour guidato dei laboratori indicati di seguito (i laboratori possono essere visitati anche in maniera autonoma). Su prenotazione:
Prenota e stampa il tuo biglietto qui!

 

Un piccolo grande mondo
Polo S. Miniato, Via Moro 2 – dalle 17.00 alle 20.00
Le indagini di microscopia elettronica svelano l’inaspettato mondo che c’è, in piccolo, attorno a noi.

Le diagnosi rapide per HIV ed Epatite virale
Polo Le Scotte, Strada delle Scotte, Policlinico V lotto - dalle 17.00 alle 20.00
L’evoluzione della diagnostica grazie ad uno staff addestrato e ad apparecchiature d’avanguardia.

L’incubatore delle idee: dalla ricerca all’industria
Toscana Life Sciences, Via Fiorentina 1 dalle 17,00 alle 20,00.
Visite guidate con la Linea della ricerca presso Strada Petriccio Belriguardo - alle 17.00, alle 17,45, alle 18,30
Ricerca e sviluppo all’interno di un bio-incubatore: le idee innovative diventano impresa!

Un brindisi alla ricerca!
Cortile del Rettorato, Banchi di sotto 55 - alle 19.45

R-factor. Ricercatori che vogliono cambiare il mondo
Cortile del Rettorato, Banchi di sotto 55 - alle 20.00
Talk show che racconta gli avvincenti progetti in cui sono coinvolti i ricercatori senesi:

Inquinamento da plastiche e microplastiche nel Mar Mediterraneo: il caso di studio della balenottera comune
L’obiettivo del progetto è lo studio degli effetti tossicologici della plastica e dei suoi derivati su organismi appartenenti a diversi livelli trofici dell’ambiente marino  e le conseguenti ricadute sulla salute umana. Si tratta di una problematica emergente sia a livello europeo che mondiale, finora scarsamente indagata a livello tossicologico nel Mar Mediterraneo. Le indagini fino ad adesso svolte hanno consentito di evidenziare sia una massiva presenza di microplastiche nella area marina protetta pelagica del Santuario dei cetacei (Pelagos) che la presenza e gli effetti dei contaminanti emergenti derivati dalle plastiche (ftalati) in diversi organismi marini quali specie  zooplanctoniche, organismi pelagici come le tartarughe marine e soprattutto cetacei, sia zooplanctofagi (misticeti) che predatori terminali (odontoceti). Tra questi la Balenottera comune, l’unica specie di balena presente nel mar Mediterraneo. Questi dati consentono inoltre di chiarire l’eventuale ricaduta di questi composti sulla salute umana sia tramite la dieta che tramite utilizzo di materiale plastico.

La robotica al servizio dell’uomo
Si parlerà di mani umane, di senso del tatto e delle più innovative tecnologie in grado di aprire nuove frontiere della ricerca in robotica. Si immagini ad esempio di poter trasmettere sensazioni tattili a distanza per applicazioni in settori medici come la riabilitazione o nella comunicazione che coinvolge anche i social network. In tutte queste applicazioni il fattore “wearability” è di rilevanza cruciale.

L’Overshoot Day: come si calcola, che cosa significa
Il 22 agosto è stato l’earth overshoot day: il giorno in cui l’umanità ha esaurito i flussi di energia e risorse che aveva a disposizione per il 2012 ed ha iniziato ad intaccare le riserve, che andrebbero lasciate alle future generazioni. Questa data è stata calcolata dal Global Footprint Network, utilizzando l’Impronta Ecologica. L’Impronta Ecologica di una popolazione misura l’area totale che è richiesta per produrre le risorse di energia e materia consumate e assorbire gli scarti ed i rifiuti prodotti dalla popolazione; indipendentemente da dove questi territori siano collocati perché le popolazioni utilizzano risorse provenienti da tutte le parti del pianeta. Il valore dell’Impronta Ecologica è confrontato con il valore della Biocapacità, ovvero la stima di quanta (e quale) di questa capacità rigenerativa è disponibile annualmente per l’uomo. Dal confronto di questi due parametri è possibile sapere se stiamo consumando più o meno di quello che abbiamo a disposizione e in che quantità. Quindi l’Impronta Ecologica riesce a evidenziare ciò che fino ad adesso è stato difficilmente misurabile e spesso frainteso ovvero i limiti ecologici che ci sono rispetto alla voglia di “crescita” delle popolazioni umane.

Epidemiologia e nuove prospettive di prevenzione delle infezioni attraverso la vaccinazione
I vaccini rappresentano il secondo intervento migliorativo della qualità della vita nella storia dell’uomo dopo la potabilizzazione dell’acqua. Si parlerà di come un vaccino è pianificato, realizzato, prodotto e utilizzato, e di come il loro utilizzo possa permettere di salvare molte vite umane.

Genetica Umana e Medicina Predittiva
Abbiamo oggi a disposizione la tecnologia per sequenziare l’intero genoma di un singolo individuo e, sulla base delle conoscenze a disposizione sulle basi genetiche di molte malattie, siamo in grado di prevedere con molta accuratezza la probabilità che un dato individuo contragga una determinata malattia. Le nuove diagnosi si eseguono leggendo il DNA.

Repertorio ipertestuale della tradizione lirica romanza delle Origini
Il progetto mira a realizzare un Repertorio on-line dedicato alla tradizione manoscritta dei testi lirici medievali nelle diverse aree romanze. Il risultato principale del progetto è la costituzione di un repertorio organizzato nella forma di un database relazionale che incroci elaborazioni di dati circa autori, testi, manoscritti, al fine di ricostruire la specificità dei modelli che determinano la prima grande stagione della poesia lirica in volgare e il suo significato per lo sviluppo della poesia nell’Europa moderna. Nella ricerca si esaminano i testi lirici romanzi da un punto di vista filologico, concentrandosi cioè sulle modalità di trasmissione dei componimenti conservati dagli antichi canzonieri. L’obiettivo del progetto è fornire un quadro ampio e articolato della tradizione manoscritta dei testi prodotti nelle prime fasi della lirica di ciascuna area considerata.

Charles Darwin… come confessare un omicidio
Cortile del Rettorato, Banchi di sotto 55 - alle 22.00
La compagnia Teatro Riflesso in uno spettacolo sull’impatto sociale delle scoperte scientifiche.

Eventi a Siena realizzati con il Patrocinio di 

Accademia dei Fisiocritici

Accademia dei Fisiocritici